Cos'è lo SNOEZELEN

COS'E' LA SALA MULTISENSORIALE SNOEZELEN:

Un ambiente accogliente lontano dallo stress quotidiano

 

Un luogo dove ritrovare calma, pace, benessere 

Gioco e sviluppo dell'immaginazione 

Gioco, attraverso cui scoprire e sperimentare

Stimolare, ritrovare il proprio corpo e conoscersi attraverso i propri sensi 

 

Un luogo in cui stare soli con se stessi, in cui ritagliarsi uno spazio per sè o per solidificare le relazioni affettive (genitori e figli, fratelli, amici...)

 

Intervenire nell'ambiente, sentirsi abili

 

Uno spazio in cui stimolazioni sensoriali, rilassamento e arteterapia si possono magicamente fondere assieme

Una stanza SNOEZELEN è un ambiente controllato, un’oasi dove i pazienti si sentono al sicuro e non minacciati, un’esperienza totale, rivolta alla persona nella sua globalità, soprattutto motivante poiché si rivolge alle potenzialità piuttosto che ai deficit. E’ l’uso dei sensi primari che alimenta il processo di significazione della coscienza individuale, rappresentando il ponte tra l’Io interno e la realtà esterna, alla base di ogni esperienza di scelta e di indirizzo dei processi del conoscere. L’integrazione multisensoriale diviene quindi un approccio riabilitativo che utilizza una serie di effetti di luce, uditivi, gustativi, ed olfattivi, accompagnati da forme e superfici tattili, utilizzati strategicamente per stimolare.”

Le origini di queste stanze, di questi “angoli di paradiso”, risalgono agli anni ’70 in olanda, sotto il nome di “Snoezelen®”. Non è una terapia di per sé ma un mezzo, un ambiente ideale per molte funzioni: giocare, rilassarsi, scoprire, conoscere, prevenire (ad esempio i problemi legati allo stress).

Il termine “Snoezelen®” fu coniato più di 30 anni fa dai pionieri di questo metodo, gli olandesi Hulsegge e Verheul; la parola nasce dall’unione di due vocaboli olandesi, ovvero “Snuffelen” (annusare) e “Doezelen” (sonnecchiare). La fusione di questi due concetti, ovvero di stimolo e rilassamento, rappresentano il cuore di questo ambiente: qui è possibile attivarsi, scoprire, vivere…oppure rilassarsi, fermarsi, trovare il tempo per sè.

 

La stanza multisensoriale nasce come ambiente progettato per il benessere, prodotto dalla stimolazione dei 5 sensi in maniera controllata. Utilizzato originariamente con lo scopo di sviluppare la percezione in pazienti con disabilità anche gravi, oogi il Metodo Snoezelen, nell’ambito del prendersi cura, trova vari campi di applicazione: autismo, disabilità funzionali, disturbi dell’età evolutiva, disturbi da stress post-traumatico, dolore cronico e acuto, esiti di ictus, trauma cranico, disturbi psichiatrici, ansia, disturbi dell’umore, demenza senile, Alzheimer, prevenzione del burn out, stimolazione sensoriale primissima infanzia e periodo prenatale.

mail: info@artete.ch  phone: +41 79 605 54 98  Atelier: Viale Portone 9, 6500 - Bellinzona

© 2017 F. Dubbini, design: U. Gonzato  -  Privacy policy